Padelle induzione – Guida all’acquisto

Homepage / Blog / Le guide di Pentole Professionali / Padelle induzione – Guida all’acquisto
Categoria: Le guide di Pentole Professionali
15 luglio 0 commenti
Come scegliere la giusta padella ad induzione?

Sei alla ricerca di buone padelle a induzione ma non sai proprio da dove iniziare? Sei nel posto giusto! Con questa guida vogliamo darti tutte le informazioni e le dritte necessarie per poter acquistare il prodotto adatto a te ma non prima di aver scoperto tutto quello che c’è da sapere sulla cottura a induzione, i suoi vantaggi e quali sono tutti i parametri da tenere in considerazione per un acquisto che sia davvero un investimento di successo. Se sceglierai la padella giusta, puntando ad un prodotto pertinente e idoneo alle tue esigenze in cucina ma anche ad un utensile di alta qualità, potresti trovare un alleato in cucina praticamente eterno! Iniziamo subito dunque con il conoscere più da vicino il mondo della cottura a induzione.

padelle induzione

Indice degli argomenti

In questo articolo vediamo:

 

Cominciamo:

Cos'è la cottura a induzione?

La tecnologia di induzione è stata utilizzata nella cucina sin dai primi anni del 1900; tuttavia, ha conosciuto un boom in Italia nell’ultimo decennio. I produttori stanno ora lavorando per produrre modelli più efficienti in termini di costi ed efficienza energetica, che stanno guadagnando popolarità in tutto il mondo.

I piani cottura a induzione riscaldano pentole e padelle direttamente, invece di utilizzare un elemento elettrico o riscaldato a gas. Porta ad ebollizione l'acqua fino al 50 percento più velocemente di gas o elettrico e mantiene una temperatura costante e precisa. La superficie rimane relativamente fresca, quindi le fuoriuscite, gli schizzi e gli spruzzi occasionali non sporcano e bruciano il piano di cottura, rendendo la pulizia facile e veloce.

 

Come funziona la cottura a induzione?

La cottura a induzione utilizza le correnti elettriche per riscaldare direttamente pentole e padelle attraverso l'induzione magnetica. Invece di utilizzare la conduzione termica (un elemento gas o elettrico che trasferisce il calore da un bruciatore a una pentola o padella), l'induzione riscalda il recipiente di cottura stesso quasi istantaneamente.

Una corrente elettrica viene fatta passare attraverso un filo di rame arrotolato sotto la superficie di cottura, che crea una corrente magnetica in tutta la teglia per produrre calore. Poiché l'induzione non utilizza una fonte di calore esterna tradizionale, solo l'elemento in uso diventerà caldo a causa del calore trasferito dalla padella. La cottura a induzione è più efficiente della tradizionale cottura elettrica ea gas, poiché si perde poca energia termica. Come altri piani cottura tradizionali, le pentole a induzione riscaldate uniformemente riscaldano il contenuto all'interno per conduzione e convezione.

 

Caratteristiche cottura a induzione

induzione

La cottura a induzione ha il potere di rivoluzionare la tua esperienza culinaria. La tecnologia di induzione utilizza le correnti magnetiche per riscaldare direttamente pentole e padelle, invece del piano di cottura tradizionale a gas. Cucinare con induzione facilita la preparazione di pasti con un riscaldamento delle pentole più rapido, un controllo preciso e una più facile pulizia.

Perché la cottura a induzione è migliore di quella a gas o elettrica?

Quando si tratta di piani cottura, gli elementi di riscaldamento a gas e elettrici hanno a lungo governato la cucina. I piani cottura elettrici sono in genere facili da pulire, mentre quelli a gas forniscono calore uniforme per le pentole. I piani cottura a induzione combinano il meglio dei due mondi: sono più facili da pulire rispetto all'elettrico/radiante e forniscono un calore costante come il gas. L'induzione offre anche vantaggi esclusivi che non si trovano in nessun'altra forma di cottura. Diamo un'occhiata ad alcuni dei vantaggi dei piani cottura a induzione.

Principali vantaggi della cottura ad induzione

• Cottura più rapida del 50% 
 
Poiché l'induzione crea calore istantaneo all'interno del metallo di pentole e padelle, non si spreca calore nel processo. Ciò significa che per esempio acqua e olio andranno a temperatura fino al 50% più velocemente sui piani cottura a induzione rispetto ai piani cottura elettrici.
 
• Controllo preciso della temperatura
 
L'induzione consente di controllare il calore in modo più preciso, al contrario della conduzione (piani cottura elettrici e a gas). Questo migliore controllo della temperatura riduce il rischio di sovra o sotto cottura. Il calore costante offre sempre ottimi risultati in cucina.
 
• Superficie facile da pulire
 
L'induzione ha una superficie liscia, molto simile ai moderni piani cottura elettrici. Quasi subito dopo aver finito di cucinare, il piano di cottura stesso sarà abbastanza fresco da pulire facilmente tutto il disordine lasciato.
 

Cosa ne pensano gli chef stellati?

Gli chef stellati come Berton e Barbieri sono assolutamente a favore della cottura a induzione, decantandone la cottura omogenea e regolabile che rende alcune ricette assolutamente migliorate e personalizzabili ma anche un’esperienza ai fornelli per chi cucina più sicura, lontani dai gas nocivi e da fiamme libere.

 

Come scegliere la padella induzione migliore per te?

scegliere padella induzione

Ecco quali sono i parametri da tenere in considerazione per acquistare la padella giusta.

Scelta della padella in base alla forma:

La forma della padella è un parametro essenziale per trovare lo strumento più adatto al tipo di cucina e alle tipologie di pietanze in cui intendi cimentarti. Vediamo le principali forme di padelle e le loro caratteristiche.

  • Dritta

La padella diritta, con bordi alti e dritti, è uno degli utensili più versatili da utilizzare in cucina, anche se risulta ideale per friggere, caramellare e arrostire.

  • Lionese

La sua particolarità è il materiale che la compone, ossia il ferro, che favorisce la cosiddetta reazione di Maillard, ossia la reazione che la crosta sulla superficie, come quando si rosolano carne e pesce per risultati gustosi e particolari.

  • Svasata

La padella svasata, grazie ai suoi particolari bordi con un’angolatura ampia consente una cottura perfetta al salto di paste ma anche ideale per mantecare risotti. Interessante la possibilità di acquistare batterie di padelle svasate dalle diverse dimensioni, come quella offerta da Agnelli, per preparazioni di diversa portata.

  • Alta

La padella alta è perfetta per poter cuocere cibi di grossa portata ma anche per poter saltare la pasta nel condimento o anche per friggere.

  • Bassa

La padella bassa viene spesso utilizzata per realizzare frittate, omelette e preparazioni similari, non avendo bisogno degli alti bordi per saltare le pietanze.

  • Ovale

La padella ovale è adatta alla cottura del pesce.

Scelta in base al materiale:

La scelta del materiale di una padella a induzione è sicuramente un punto cruciale da considerare prima dell’acquisto. Vediamo nello specifico tutti i principali materiali e i loro vantaggi.

  • Acciaio: le pentole in acciaio non prevedono chissà che manutenzione, sono altamente versatili, resistenti e ideali per preparazioni dalla composizione anche piuttosto acida.
  • Alluminio e alluminio antiaderente: dall’alta conducibilità termica, le padelle in alluminio e le padelle antiaderenti sono perfette per risparmio energetico ma anche per cuocere senza molto oli per una cucina a basso contenuto di grassi. La sua manutenzione e la maneggevolezza dei modelli è un altro punto a favore di questo materiale così utilizzato e diffuso in cucina.
  • Aluinox: l’aluinox è un materiale che è una via di mezzo tra una padella in acciaio e una in alluminio con i suoi esterni in acciaio inox e gli interni  in alluminio come quella proposta da Pentole Agnelli. I vantaggi dell’impiego di una padella in aluinox è quella di avere sia alta conducibilità e dunque risparmio energetico ma anche grande resistenza agli shock termici e agli urti per un utensile pratico e durevole nel tempo.

           

  • Ferro: la padella in ferro è uno dei primi utensili da cucina utilizzato sin dall’antichità e ha tra i suoi punti di forza la resistenza, la termoregolazione ma anche la versatilità. La padella in ferro, infatti, è ideale per preparare svariate pietanze ma specialmente indicata per fritture e procedimenti di caramellizzazione.
  • Ghisa: La padella in ghisa, anch’essa largamente impiegata in cucina, deve la sua notorietà senza tempo alla possibilità di preparare e mantenere in caldo e più a lungo le pietanze. La sua bellezza anche estetica, la rende molto bella anche da presentare in tavola. Ne esistono diversi modelli come questo modello wok di Eva dal tocco orientale e ricercato.
  • Rame: una padella in rame è una garanzia per mantenere intatte ed inalterate sapori e proprietà nutrizionali dei cibi consentendo anche un ottimo risparmio energetico grazie alla alta e omogenea conducibilità. Molto resistenti, sono ideali per un investimento a lungo termine.

 

Padelle per preparazioni speciali

Come starai iniziando a capire, si fa presto a dire padella ma, in realtà, ci sono numerosi modelli destinati per preparazioni speciali e per alcuni determinati tipi di ricette. Vediamo i più importanti che possono dare un valore aggiunto alla tua attrezzatura da cucina e facilitarti la vita dietro ai fornelli.

  • Crepiere: le crepiere sono padelle tendenzialmente basse e antiaderenti che vengono utilizzate per preparare crepes ma anche piadine, pancakes e omelette in modo rapido, semplice e pratico. Per farti un’idea, un classico modello di crepiera è quello offerto da Staub.

  • Wok: La pentola wok è un particolare tipo di padella in forma semisferica che per la sua grande versatilità consente di realizzare le più disparate preparazioni. Mantiene a lungo il calore grazie al suo spessore che però la rende anche molto pesante da gestire sui fornelli.

  • Padelle per pancake: le padelle per pancake sono realizzate specificatamente per preparare pancake perfetti grazie alla rapidità di raggiungimento della temperatura, i bordi bassi e alla possibilità di cuocere in modo uniforme anche le pastelle più difficili. Ideale anche per crepes.

  • Cuocifritto: le padelle cuocifritto sono destinate a fritture dorate, croccanti e uniformi grazie alla struttura con cestello ad immersione che rende la cottura semplice e omogenea. Isla propone un bel modello di padella cuocifritto in ferro smaltato con cestello anche molto bella da vedere esteticamente.

 

Altri parametri da valutare sono sicuramente spessore, fondo e manici. Vediamoli insieme nel dettaglio:

  • Spessore: lo spessore dice molto del prodotto che intendiamo acquistare in fatto di robustezza e di affidabilità della padella anche se, quando sono modelli particolarmente spessi, l’utensile potrebbe rivelarsi molto pesante e difficile da maneggiare. Per questo motivo bisognerà puntare al giusto compromesso tra robustezza dello spessore e praticità.
  • Fondo: Il fondo della padella è il parametro che ne determina una buona distribuzione del calore e un appoggio sicuro sui fornelli. Padelle a fondo particolarmente assottigliato potrebbero tendere a rovinarsi e a deformarsi nel tempo e quindi, anche la sua composizione e il materiale impiegato, diventano importantissimi da tenere in considerazione.
  • Manico: Il manico è fondamentale, trattandosi dell’impugnatura che renderà più o meno facile gestire e spostare la padella. Il fattore interessante che semplifica il tutto è la presenza, in molti modelli di padelle, di un particolare rivestimento termico all’altezza dei manici per una presa sicura e al riparo anche dalle scottature.

 

I migliori marchi di padelle a induzione

Ballarini, Pentole Agnelli, Pensofal, Pintinox, Risoli, Scanpan e Staub sono soli alcuni dei brand che ti proponiamo tra cui scegliere la tua padella a induzione ideale spaziano tra i migliori materiali, i diversi modelli e le più svariate forme, sempre con particolare attenzione alla qualità. Questi marchi, infatti, da anni progettano utensili per cucina che sono sempre al passo coi tempi, con i nuovi utilizzi e le continue e mutevoli esigenze di un pubblico sempre più attento e deciso ad acquistare prodotti validi e professionali. Puntando su uno di questi marchi si avrà dunque la garanzia di acquistare il meglio sul mercato facendo si che, l’acquisto della propria padella ad induzione si riveli un vero e proprio investimento a lungo termine ma, soprattutto, che questa si riveli perfetta alleata tra i fornelli per tutti i tuoi piatti.

Manutenzione padelle induzione in base al materiale con cui sono fatte

Per far si che un acquisto di una padella a induzione si riveli un vero investimento è fondamentale tenere in considerazione che, a seconda del materiale con cui sono fatte, ogni padella dovrebbe essere trattata, pulita e conservata in un modo specifico. Leggere sempre le informazioni fornite dalla casa produttrice è dunque cruciale per mantenere intatta sia la qualità che la performance della tua padella a induzione.

padella alluminio induzione

Conclusione

Ecco dunque tutto quello che c’è da sapere sulle padelle a induzione. Come avrai potuto notare sono davvero molti i fattori da tenere bene a mente per scegliere la migliore padella per te e per le tue esigenze. Scopri nella nostra sezione dedicata, tutti i modelli di padelle a induzione offerti dai migliori brand leader del settore per optare per prodotti di qualità e per tutte le fasce di prezzo.

Tag:
Lascia un commento..
Iscriviti alla newsletter
per non perdere notizie e codici sconto