Pentole induzione: come riconoscerle? I nostri consigli per scegliere le migliori

Homepage / Blog / Le guide di Pentole Professionali / Il manuale delle pentole / Pentole induzione: come riconoscerle? I nostri consigli per scegliere le migliori
Categoria: Il manuale delle pentole
21 giugno 0 commenti
Come riconoscere le pentole induzione? Quali sono le migliori? La guida completa per valutare e scegliere le migliori pentole per induzione, conoscere i vantaggi e i materiali adatti al piano a induzione.

 

pentole-induzione

Piano cottura a induzione…che innovazione!

Protagonista indiscusso delle nostre cucine è sicuramente il piano cottura a induzione: sobrio ed elegante nello stile, il must hi-tech è diventato popolare in poco tempo nelle case di tutto il globo!

Il piano cottura a induzione presenta una superficie in vetroceramica, materiale infrangibile, lavorato affinché sia resistente alla corrosione da parte di sostanze acide e a temperature estremamente alte, e di un sistema di bobine sottostante al piano. Queste, alimentate da energia elettrica, nel momento in cui avviene il contatto tra l’utensile e il piano, generano un campo elettromagnetico che si propaga direttamente al fondo delle vostre pentole (che dovrà essere rigorosamente piatto e costituito da materiale ferroso).

 

IN QUESTO ARTICOLO VEDIAMO:

  1. Vantaggi e svantaggi di una cucina a induzione
  2. Come riconoscere le pentole a induzione e che materiale scegliere
  3. Quali sono le migliori pentole ad induzione: le nostre best choices

 

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di avere una cucina da induzione?

Chi possiede un piano di cottura a induzione lo sa bene.

Anche se in Italia il piano a induzione non è così largamente diffuso come in altri Paesi, principalmente per motivi di ordine economico, i vantaggi, rispetto al piano tradizionale, sono molteplici:

  1. estrema facilità di pulizia
  2. buon rendimento termico
  3. ridotta dispersione di calore
  4. velocità nel riscaldare i cibi
  5. costo non più alto della cucina a gas... 

 

Senza contare l’aspetto estetico di grande impatto!

 

piano-induzione

 

Differentemente da quello che è il pensiero comune, questa apparecchiatura comporta un notevole risparmio energetico, dato che non sono previsti dispersioni energetiche e di calore! Infatti, come detto prima, il piano si scalda solamente nel momento in cui entra in contatto con il fondo della pentola.

Va considerata, inoltre, la sicurezza in quanto non ci sono fiamme, non c'è pericolo di fughe di gas e non c’è pericolo di scottarsi in quanto la piastra sprigiona calore solo nel perimetro della pentola stessa.

Esteticamente la piastra ad induzione si presenta come una semplice superficie vetrata, piatta, dalle linee essenziali, bella da vedere, adatta ad ogni modello di cucina: perfetta nelle cucine moderne, ma anche in quelle in stile rustico, con le quali crea un contrasto molto attuale.

C’è però da dire che le bobine assorbono una notevole quantità di energia elettrica, e se si ha intenzione di tenere in funzione più elettrodomestici contemporaneamente, inevitabilmente il piano cottura a induzione richiede un potenziamento del nostro impianto elettrico (aumentando nelle fasi iniziali i costi fissi in bolletta).

Vi starete sicuramente chiedendo se il gioco vale la candela. La nostra risposta è assolutamente affermativa!

 

Cottura a induzione e ambiente: un accostamento riuscito

Ci sentiamo in dovere di presentarvi la questione anche dal punto di vista dell’impatto ambientale, dati i problemi che si stanno riscontrando negli ultimi decenni a caso del surriscaldamento globale. Indubbiamente il piano induzione ha delle peculiarità da non tralasciare: rispetto ai tradizionali fornelli a gas, il cui funzionamento dipende solo ed esclusivamente dall’utilizzo di combustibili fossili, l’induzione può sicuramente sfruttare soprattutto fonti di energia alternativa e rinnovabile.

La cottura a induzione è sicuramente una prerogativa delle future cucine smart.

Gli ultimi modelli sono provvisti di sensori in grado di rilevare la temperatura del fondo della pentola e di conseguenza di regolare in modo automatico la potenza (arginando così il consumo di corrente elettrica).

In alcuni modelli vi è addirittura la possibilità di entrare in modalità ‘cottura assistita’ così da potersi concedere dei ‘piccoli break’ dall’attività culinaria.

Detto ciò, questo piano cottura necessita di un tipo speciale di pentole: le pentole a induzione.

 

 

pentole-a-induzione

 

 

Come riconoscere quindi le pentole per induzione e quale materiale scegliere?

Riconoscere le pentole induzione è semplice. Laddove non specificato, è infatti sufficiente che il fondo di queste siano costituite principalmente di materiale ferroso e, avvicinando una calamita al fondo, questa deve attaccarsi. 

I piani cottura a induzione non funzionano con la ceramica, la terracotta, il vetro Pyrex, tutto inox e tutto alluminio.

 

I MATERIALI

Come appena detto, il rendimento di questa tipologia di piano cottura è legato all'utilizzo di pentole ad induzione fatte con fondi con alta percentuale di ferro. 

Queste, però, possono essere costituite di molti materiali. Ad esempio, il pratico e indistruttibile acciaio inox.

 

batteria-pentole-induzione

 

Tra i migliori materiali che potresti scegliere per le tue nuove pentole ad induzione, vogliamo consigliartene tre: 

 

PENTOLE PER INDUZIONE IN ACCIAIO INOX

 

pentole-induzione-acciaio-inox

 

Le pentole a induzione in acciaio inox sono tra le più usate perché presentano innumerevoli vantaggi:

  • sono facili da pulire anche in lavastoviglie
  • sono resistenti agli urti e ai graffi
  • non sono intaccabili dagli acidi
  • Perfette per cuocere la pasta, meno per le lunghe cotture tipo arrosti

Sul nostro e-commerce puoi acquistare tantissimi modelli di casseruole, padelle, tegami e pentole in acciaio inox di Pintinox e Agnelli a prezzi davvero competitivi. Ecco alcuni suggerimenti tra le migliori pentole a induzione in acciaio inox:

 

 

PENTOLE INDUZIONE IN ALLUMINIO

Anche le pentole in alluminio, particolarmente apprezzate in cucina, sono oggi adatte alla cottura su superfici ad induzione grazie all’inserimento di un disco ferritico sulla base che ne permette il loro utilizzo.

Tra i vantaggi delle pentole induzione in alluminio, vi sono:

  • la leggerezza 
  • la conducibilità termica molto alta, il che significa che la temperatura si innalza velocemente e che il calore si diffonde in modo uniforme, permettendo cotture molto omogenee.
  • sono perfette per cotture veloci e con pochissimi grassi.

Molte pentole in alluminio sono rivestite internamente con materiale antiaderente che oltretutto facilita la pulizia. Tra le proposte di PentoleProfessionali, consigliamo di provare le linee di pentole a induzione antiaderenti firmate Ballarini, Risolì e Agnelli. Quest’ultimo, ha introdotto nella sua gamma di pentole a induzione, una linea interamente in alluminio, eccellente per le cucine professionali.

 

PENTOLE INDUZIONE IN RAME

 

pentole-induzione-rame

 

Per chi non lo sapesse, ci sono poi le pentole ad induzione in rame.

Agnelli ha, per esempio, creato una linea di pentole per induzione in rame con disco ferritico che consente di cucinare su questa tipologia di piani cottura:

 

 

Pentole che hanno tutti i classici vantaggi del rame:

  • l’alta conducibilità
  • la possibilità di essere rigenerato
  • la stagnatura
  • l’essere indistruttibile,

uniti ai vantaggi di un utilizzo abbinato ai piani cottura ad induzione. 

 

Quali sono le migliori pentole ad induzione?

Dopo avervi traghettati nel lato smart della cucina, non possiamo non proporvi quelle che per noi sono le migliori pentole ad induzione in circolazione.

Abbiamo provato a selezionarne 3 per ogni tipo di pentola, includendo più materiali possibili così da darti la possibilità di scegliere il giusto prodotto per te e la tua cucina.

 

MIGLIORI PENTOLE INDUZIONE

Le pentole che abbiamo scelto sono state progettate per offrire la massima robustezza e resistenza alla deformazione grazie sia all’utilizzo di materiale di ottima qualità e all’accuratezza nello scegliere le gli spessori per ciascuno dei punti critici.

La pentole antiaderenti di Pintinox qui presentano addirittura un rivestimento in Teflon Platinum by Dupont: 3 strati di materiale antiaderente (sia internamente che esternamente) per garantire la massima qualità, durata, efficienza e una partica lavabilità in lavastoviglie. Il bordo è rinforzato e le maniglie sono tubolari e anticalore.

 

 

MIGLIORI PADELLE INDUZIONE

La 3 padelle che abbiamo scelto come migliori per l’induzione sono in alluminio nudo, alluminio antiaderente e in rame.

Abbiamo scelto due padelle di Pentole Agnelli e una di Risolì.

La padella in alluminio extra puro al 99,5% presenta un'ottima conducibilità termica, dunque non è necessario utilizzare l’induzione al massimo ma bisogna stare attenti a moderare il calore.

Ricordati che è necessario evitare il surriscaldamento: non scaldare mai la padella vuota su un fuoco sia esso alto o basso.

 

 

MIGLIORI CASSERUOLE INDUZIONE

Per le casseruole abbiamo scelto la classica casseruola in acciaio inox per la pasta ma anche quella in alluminio nudo (tipica dei ristoranti) e quella antiaderente della serie Mineral di Pintinox.

Queste casseruole vantano uno stile sobrio e sono estremamente versatili.

La casseruola alta in acciaio inox di Ballarini presenta fondo termodiffusore “sandwich” a tre strati: acciaio/alluminio/acciaio, rendendola perfettamente adatta a qualsiasi tipologia di cottura.

La casseruola Mineral di Pintinox invece ha un fondo di 5cm di spessore in acciaio AISI 430 Full-Induction marcato a laser che la rende 100% adatta ed efficiente su tutti i piani di cottura ad induzione.

 

 

MIGLIORI TEGAMI INDUZIONE

Passando ai tegami non potevamo non consigliarvi anche quelli in ghisa: la ghisa è in grado di trattenere al meglio il calore, diffondendolo lentamente e distribuendolo in modo completamente omogeneo. Gli aromi e i sapori sviluppano tutta la loro intensità e le qualità nutritive sono conservate al massimo.

Il coperchio piatto di Staub è stato studiato per chiudere ermeticamente la cocotte, consentendo agli alimenti di rimanere teneri e di conservare un sapore intenso.

Quando è calda, le sue proprietà di ritenzione del calore consentono di abbassare al minimo la fiamma, per cuocere a fuoco lento limitando al minimo il consumo di energia.

 

 

MIGLIORI BATTERIE INDUZIONE

Perché scegliere le nostre batterie? Lasciatevi trasportare dalle loro peculiarità!

Anche in questo caso abbiamo scelto una batteria in alluminio, una in alluminio antiaderente e una in rame. Tutte 3 sono di marca Pentole Agnelli e conformi alle vigenti norme HACCP.

L’alluminio nudo distribuisce il calore in modo uniforme garantendo una cottura omogenea.

Le pentole Agnelli della linea All Black sono caratterizzate da un corpo in alluminio e da un innovativo rivestimento nero interno ed esterno chiamato B-cristal che garantisce altissima durata e antiaderenza sia dentro che fuori.

La batteria in rame è una delle poche adatte all’induzione presenti ora sul mercato.

 

 

Puoi usare le pentole a induzione anche su gas, radiante o piano cottura elettrico?

Di norma non tutte le pentole che si possono usare sul gas possono essere utilizzate anche sulle piastre a induzione.

Fortunatamente, per praticità ma anche per un eventuale risparmio, tutte le pentole a induzione possono essere utilizzate anche sui fornelli a gas!

  • Come è già stato detto in precedenza, bisogna prestare particolare attenzione al fondo dell’utensile: è infatti necessario che raggiunga uno spessore minimo in modo tale da evitare d rischiare di fondersi o comunque di piegarsi a causa del calore elevato!
     
  • Un altro elemento da non trascurare è il manico che deve essere realizzato in modo tale da risultare ergonomico, per assicurare una presa stabile e comoda con un materiale con che resiste al calore.

 

Dunque vi consigliamo vivamente di acquistare solamente prodotti certificati e di qualità.

 

pentola-per-induzione

 

Hai pentole non adatte all’induzione ma alle quali magari sei particolarmente legato e che non vuoi mettere da parte?

Esistono degli appositi dischi che fungono da adattatore, permettendo l’utilizzo di pentole e padelle comuni sui piani ad induzione, senza doverne acquistare di nuove. Il disco è disponibile sul mercato in svariate dimensioni per adattarsi ad ogni vostra singola esigenza. Consigliamo comunque di acquistare pentole induzione piuttosto di usare gli adattatori, soprattutto per una questione di praticità.

 

Conclusione

Dopo aver visto come riconoscere le pentole induzione, quali materiali sono i più adatti e soprattutto quali sono i migliori tipi di pentola che puoi acquistare da noi concludiamo con questo consiglio.
 
Se stai acquistando una cucina nuova non esitare a scegliere un piano cottura ad induzione. Per i suoi innumerevoli vantaggi è ormai l'opzione standard nelle cucine di nuova fattura.
 
Di conseguenza anche i migliori produttori di pentolame si sono attrezzati alla tecnologia e quasi tutte le nuove linee sono progettate per essere pronte all'uso sul piano ad induzione.
 
Non ti resta che scegliere la tua nuova pentola per induzione e farlo sul sito di Pentole Professionali.

 

 

Lascia un commento..
Iscriviti alla newsletter
per non perdere notizie e codici sconto